Miele Marasca Apicoltura Silvan 300g

13.00

Miele di marasca da nettare di ciliegio canino. Silvan Ferfolja da oltre 25 anni produce mieli pluripremiati con al cuore il territorio e la sua ricchezza di fioriture pregiate. Colore ambrato con riflessi rossastri, aroma intenso con note di ciliegia e mandorla amara. Miele pregiato, perfetto in abbinamento a formaggi caprini.

3 disponibili

COD: MARSILV Categoria:
Produttore:
Località: Doberdò del Lago

Descrizione

Da oltre 25 anni Silvan Ferfolja produce mieli pluripremiati. Le arnie sono posizionate a Doberdò del Lago, e ospitano prevalentemente la varietà autoctona dell’ape carnica, ma lavora anche con ibridi di carnica e ligustica e con le Buckfast, producendo miele con al cuore il territorio e la sua ricchezza di fioriture pregiate. Il suo miele di marasca deriva da nettare di ciliegio canino (Prunus mahleb), arbusto che cresce sugli strati carbonatici del Carso Goriziano e Triestino. Il colore è ambrato con riflessi rossastri e l’aroma è mediamente intenso, con note di confettura di ciliegie e di mandorle amare. Si mantiene liquido senza cristallizzazione a lungo, grazie all’elevato contenuto di fruttosio. Perfetto abbinato a formaggi caprini.

ETICHETTA NARRANTE
Il prodotto
È il frutto del nettare raccolto e processato dalle api da fiori in prevalenza di ciliegio canino o ciliegio di Santa Lucia, un arbusto che cresce sui substrati carbonatici del Carso triestino e isontino.
Ha un colore ambrato con riflessi rossastri, odore e aroma sono di media intensità, mentre il sapore caratteristico ricorda quello della mandorla amara e la confettura di ciliegia. L’alto contenuto in fruttosio mantiene il miele liquido a lungo, ma nel lungo periodo tende a cristallizzare.
Il territorio
La zona del Carso è ricca di specie tipicamente mediterranee, di prati e pascoli aridi. Il ciliegio canino cresce ai margini dei boschi di latifoglie caratteristiche del Carso, dei prati e delle zone coltivate.
Le prime giornate primaverili, spesso caratterizzate da giornate brevi fresche e piovose, vedono una fioritura precoce, ma molto breve. Tra le altre specie vegetali presenti, di interesse apistico, troviamo robinia pseudocacia, trifoglio bianco, cotino, ligustro, l’asparago selvatico e il Frassino.
Gli animali
Le api sono allevate in alveari razionali a sviluppo verticale e a favo mobile.
Durante l’ispezione degli alveari per calmare le api può essere utilizzato fumo prodotto con materiali vegetali. La spuntatura delle ali delle api regine non viene praticata.
Per quanto riguarda il contenimento dell’acaro varroa, i trattamenti prevedono l’utilizzo di acidi organici, oli essenziali e tecniche biomeccaniche.
La produzione
I favi di melario che contengono il miele privo di covata o polline, sono raccolti, trasportati in laboratorio e disopercolati. Il miele, estratto dai favi tramite smelatori centrifughi, viene successivamente purificato attraverso la filtrazione, lasciato decantare alcuni giorni affinché l’aria imprigionata durante la centrifugazione possa liberarsi ed è pronto per essere confezionato.
Il miele non è pastorizzato, eventuali operazioni di miscelazione o cristallizzazione avvengono a temperature inferiori a 40°C e per un periodo non superiore alle 72 ore.

*Consigliamo di leggere sempre le informazioni riportate sul prodotto: quanto riportato in etichetta potrebbe variare dalle informazioni presenti sul nostro sito, per motivi da noi indipendenti.

In collaborazione con

[]